Commenti, Politica, USA, Nel mondo, Spionaggio, ONU

[87] @Benedetto XVI — cosa significa questa parola di Dio? [“Mangia liberamente di tutti gli alberi del giardino, ma non mangiare dell’albero della conoscenza del bene e del male, perché nel giorno in cui ne mangerai di certo morirai!” Genesi 2, 16-17 “O Adamo, abita tu e la tua compagna, questo giardino e mangiatene abbondantemente e dove volete, ma non vi avvicinate a questo albero, che non abbiate a diventare degli iniqui!” Sura 2,35. ] quindi anche Adamo, pur esserdo una umana creatura perfetta, dotato di una umana scienza infusa, non era idoneo, nella sua mente umana, immacolata a discernere tutto il male (il soprannaturale) e tutto il bene (il divino).. ecco perché, (A)Caino era l’uomo carnale (inferno), (B)Abele era l’uomo spirituale (6 paradisi: 1. solo paradiso: terrestre, in modo dottrinale, per musulmani, testimoni di Geova, più, cinque paradisi celesti, per i santi, martiri, ecc..) (C) Gesù di Betlemme l’uomo divino.. quando io in fede ho preso la mia posizione sul Trono di JHWH, ed io ho pagato il prezzo della fede, per questa scelta, poi, io sono diventato un uomo divino 5 anni fa.. con una difficilissima e dolorosissima, ascesi spirituale, che, è durata più di 40 anni, cioè, per uscire dall’uomo carnale, e superare lo stesso soprannaturale, uomo spirituale! tuttavia, l’uomo divino, non è più perfetto moralmente dell’uomo spirituale

[88]@Benedetto XVI — proprio perché umani, Adamo ed Eva, cioè, tutti noi, dovevamo dipendere da Dio, per la conoscenza soprannaturale del male, e per la conoscenza divina del bene.. quindi, tutti noi insieme ad Adamo ed Eva, siamo stati presi, da un sentimento di Gelosia… ed abbiamo costretto Dio, a dimostrare a noi: “fino a qual punto, tu mi ami?” ovvero: “perché non condividi, con me, la tua divinità?” Quindi, per amore di gelosia, di amore, come Lucifero, anche, tutti noi tutti, abbiamo tradito, nel Paradiso Terrestre, JHWH, personalmente, per essere decaduti, tutti noi terrestri dalla nostra celeste natura! ma, invece, di essere subito buttati nell’inferno, noi abbiamo avuto dalla misericordia di Dio, la possibilità di poter ricevere i :” tempi supplementari “, in questa valle di lacrime. in questi momenti terreni, terrestri, noi possiamo riscattare la nostra anima dall’inferno, passando attraverso, la grande tribolazione, perché, questo mondo, è caduto sotto il controllo, dominio, di demoni farisei, massoni, comunisti, ed islamici, ecc..

[89]@Benedetto XVI — ecco perché, Dio Padre, un solo JHWH, ha fatto incarnare la sua PAROLA, IL VERBO, in Gesù di Betlemme, cioè, il discendente di Davide.. Perché, tutti coloro che avranno il coraggio di pagare, il prezzo terribile della divinità, possano diventare divini come lui, veramente, in comunione con un solo SANTO SPIRITO! Ma questa è la verità, andò perduto un terzo delle stelle del cielo, cioè di angeli divenuti demoni, (Apocalisse), adarono perduti i due terzi delle stelle della terra, cioè, gli uomini.. ed ora tutti loro i perduti, sono in attesa della disintegrazione (seconda morte: Apocalisse)… tuttavia, Dio nella sua infinita, bontà, ha dato ad Unius REI, la possibilità di dire una sua, ultima parola, in loro favore, cioè, in favore dei condannati disraziati.. ma, per il male, che, loro hanno fatto, ai martiri cristiani, e a tante persone innocenti… io li odio, io non trovo in me oggi, amore per tutti loro!

[90]@Benedetto XVI —- lorenzojhwh Unius REI, L’albero della conoscenza del bene e del male viene proibito, solo perché, la mente umana essendo di ordine inferiore (cadrebbe necessariamente nell’inganno, nel tentativo di gestire) il male sovrumano, e al bene divino. Solo la rivelazione o solo nella umiltà, in obbedienza alla legge naturale, della morale fondamentale, ovvero, dell’imperativo categorico: “fai il bene ed evita il male” apre, ad una metafisica, che sola può salvare l’umanità e affratellarla, in vincoli di giustizia (non fare il male) e di verità (non mentire)! ma, gli angeli ribelli, erano anche invidiosi, che, Dio scendesse tutti i pomeriggi nel paradiso terrestre per giocare, con creature così inferiori a loro.. aumentò, la gelosia degli angeli, quando Dio comunicò loro, che, il Cristoo di natura divina, era un uomo, e che, quindi solo gli uomini e non gli angeli, avrebbero potuto partecipare alla sua natura divina!

 
[92] non so perché, chi cancella i commenti, sulle pagine di: /theyearinreview/discussion ] [/israelnationaltv/discussion ] poi, lui non cancella i commenti, anche, sul mio canale? 187AudioHostem 666 youtube master —– in questo modo, tu non riuscirai mai, a convincere Rothschild, che, tu sei il mio nemico!
[90]@Benedetto XVI —- lorenzojhwh Unius REI, L’albero della conoscenza del bene e del male viene proibito, solo perché, la mente umana essendo di ordine inferiore (cadrebbe necessariamente nell’inganno, nel tentativo di gestire) il male sovrumano, e al bene divino. Solo la rivelazione o solo nella umiltà, in obbedienza alla legge naturale, della morale fondamentale, ovvero, dell’imperativo categorico: “fai il bene ed evita il male” apre, ad una metafisica, che sola può salvare l’umanità e affratellarla, in vincoli di giustizia (non fare il male) e di verità (non mentire)! ma, gli angeli ribelli, erano anche invidiosi, che, Dio scendesse tutti i pomeriggi nel paradiso terrestre per giocare, con creature così inferiori a loro.. aumentò, la gelosia degli angeli, quando Dio comunicò loro, che, il Cristoo di natura divina, era un uomo, e che, quindi solo gli uomini e non gli angeli, avrebbero potuto partecipare alla sua natura divina!
 
[89]@Benedetto XVI — ecco perché, Dio Padre, un solo JHWH, ha fatto incarnare la sua PAROLA, IL VERBO, in Gesù di Betlemme, cioè, il discendente di Davide.. Perché, tutti coloro che avranno il coraggio di pagare, il prezzo terribile della divinità, possano diventare divini come lui, veramente, in comunione con un solo SANTO SPIRITO! Ma questa è la verità, andò perduto un terzo delle stelle del cielo, cioè di angeli divenuti demoni, (Apocalisse), adarono perduti i due terzi delle stelle della terra, cioè, gli uomini.. ed ora tutti loro i perduti, sono in attesa della disintegrazione (seconda morte: Apocalisse)… tuttavia, Dio nella sua infinita, bontà, ha dato ad Unius REI, la possibilità di dire una sua, ultima parola, in loro favore, cioè, in favore dei condannati disraziati.. ma, per il male, che, loro hanno fatto, ai martiri cristiani, e a tante persone innocenti… io li odio, io non trovo in me oggi, amore per tutti loro!
 
[88]@Benedetto XVI — proprio perché umani, Adamo ed Eva, cioè, tutti noi, dovevamo dipendere da Dio, per la conoscenza soprannaturale del male, e per la conoscenza divina del bene.. quindi, tutti noi insieme ad Adamo ed Eva, siamo stati presi, da un sentimento di Gelosia… ed abbiamo costretto Dio, a dimostrare a noi: “fino a qual punto, tu mi ami?” ovvero: “perché non condividi, con me, la tua divinità?” Quindi, per amore di gelosia, di amore, come Lucifero, anche, tutti noi tutti, abbiamo tradito, nel Paradiso Terrestre, JHWH, personalmente, per essere decaduti, tutti noi terrestri dalla nostra celeste natura! ma, invece, di essere subito buttati nell’inferno, noi abbiamo avuto dalla misericordia di Dio, la possibilità di poter ricevere i :” tempi supplementari “, in questa valle di lacrime. in questi momenti terreni, terrestri, noi possiamo riscattare la nostra anima dall’inferno, passando attraverso, la grande tribolazione, perché, questo mondo, è caaduto sotto il controllo, dominio, di demoni farisei, massoni, comunisti, ed islamici, ecc..
 
[87]@Benedetto XVI — cosa significa questa parola di Dio? [“Mangia liberamente di tutti gli alberi del giardino, ma non mangiare dell’albero della conoscenza del bene e del male, perché nel giorno in cui ne mangerai di certo morirai!” Genesi 2, 16-17 “O Adamo, abita tu e la tua compagna, questo giardino e mangiatene abbondantemente e dove volete, ma non vi avvicinate a questo albero, che non abbiate a diventare degli iniqui!” Sura 2,35. ] quindi anche Adamo, pur esserdo una umana creatura perfetta, dotato di una umana scienza infusa, non era idoneo, nella sua mente umana, immacolata a discernere tutto il male (il soprannaturale) e tutto il bene (il divino).. ecco perché, (A)Caino era l’uomo carnale (inferno), (B)Abele era l’uomo spirituale (6 paradisi: 1. solo paradiso: terrestre, in modo dottrinale, per musulmani, testimoni di Geova, più, cinque paradisi celesti, per i santi, martiri, ecc..) (C) Gesù di Betlemme l’uomo divino.. quando io in fede ho preso la mia posizione sul Trono di JHWH, ed io ho pagato il prezzo della fede, per questa scelta, poi, io sono diventato un uomo divino 5 anni fa.. con una difficilissima e dolorosissima, ascesi spirituale, che, è durata più di 40 anni, cioè, per uscire dall’uomo carnale, e superare lo stesso soprannaturale, uomo spirituale! tuttavia, l’uomo divino, non è più perfetto moralmente dell’uomo spirituale
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
1 ora fa
 
[91] anche gli “ribelli Seleka”? sono islamici, anche loro! ed ovviamente, fanno il massacro dei cristiani! ed è grave che i media massonici, nascondano questa verità, tutti complici della LEGA ARABA, e della sua perversa religione. Corea del Nord, 80 persone giustiziate in pubblico perché leggevano la Bibbia e guardavano film sudcoreani
Novembre 12, 2013 Leone Grotti. Il regime comunista ha riunito nella città orientale di Wonsan 10 mila spettatori allo stadio per assistere alla fucilazione di un gruppo di otto uomini e donne. Ottanta persone sono state giustiziate lo scorso 3 novembre in sette diverse località della Corea del Nord. Tra le accuse considerate così gravi da meritare la pena di morte l’aver guardato canali televisivi e film sudcoreani, ormai sempre più disponibili nei mercatini illegali, il possesso di Bibbie e aver visionato materiale pornografico. La notizia è stata diffusa dal giornale sudcoreano Joong Ang Ilbo.
ESECUZIONI IN PUBBLICO. Secondo il quotidiano, che avrebbe raccolto la notizia da disertori del regime comunista guidato con pugno di ferro da Kim Jong-un, le esecuzioni sono avvenute come sempre in pubblico: nella città orientale di Wonsan sono stati radunati 10 mila spettatori allo stadio per assistere alla fucilazione di un gruppo di otto uomini e donne. CRISTIANI PERSEGUITATI. I cristiani sono costantemente perseguitati in Corea del Nord. Nel terribile campo di concentramento per prigionieri politici di Yodok, 6 mila persone sono state rinchiuse solo perché cristiane o perché possedevano una Bibbia. Pochi mesi fa, studiando le immagini dei satelliti, alcuni analisti hanno scoperto che la popolazione delle persone rinchiuse nei campi di concentramento si è ridotta in modo notevole.
Come riporta il Corriere della Sera «nel campo 22 c’erano 30 mila prigionieri, sembra che 7-8 mila siano stati rilasciati. Ne mancano all’appello 20 mila. Forse liquidati».
INDAGINE ONU. In questi mesi l’Onu sta conducendo la prima indagine mai realizzata sulle violazioni dei diritti umani in Corea del Nord. Il rapporto si basa sulle testimonianze dirette di chi è riuscito a scappare dalla dittatura comunista. Il giudice a capo dell’indagine, Michael Kirby, non ha rivelato molti dettagli ma tra i casi più terribili che l’hanno mosso fino alle lacrime ci sono quelli di una donna costretta dagli aguzzini comunisti ad annegare il proprio figlio.
La testimonianza più importante di quali trattamenti disumani sono riservati ai prigionieri a Nord del 38mo parallelo è quella di Shin Dong-hyuk, nato e vissuto tutta la sua vita in un gulag prima di scappare e raccontare al mondo quell’orrore.
@LeoneGrotti

Leggi di Più: Nordcorea, 80 persone giustiziate: leggevano la Bibbia | Tempi.it
Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook

Centrafrica. «I ribelli saccheggiano e torturano, ma devono preoccuparsi perché la gente non ne può più»
 
Ottobre 16, 2013 Leone Grotti
La testimonianza di padre Aurelio Gazzera, missionario attaccato dieci giorni fa a colpi di arma da fuoco: «Loro sono filo-musulmani e quando si vendicano, lo fanno sui cristiani»
Saccheggi, ruberie, rapimenti, torture. Le violenze dei ribelli Seleka, che vanno avanti senza sosta dal colpo di Stato del 24 marzo scorso, rischiano di far piombare il Centrafrica in un vortice di «scontri settari tra cristiani e musulmani». A raccontare la situazione del secondo paese più povero del mondo a tempi.it è il missionario padre Aurelio Gazzera, che pochi giorni fa è stato attaccato a colpi di arma da fuoco dai Seleka mentre si trovava nella sua auto.
Il nuovo governo ha detto che i ribelli sarebbero stati disarmati.
Nessun ribelle è stato disarmato, qualche tentativo è stato fatto ma hanno armi dappertutto. Dieci giorni fa mi hanno sparato all’uscita di Bangui, quindi la situazione non è affatto sotto controllo.
Si legge di scontri anche tra cristiani e musulmani.
Sta crescendo un movimento di scontento e di disperati che reagiscono in modo violento a tutti questi attacchi e soprusi. Spesso qualcuno colpisce i musulmani, perché loro in genere sono stati protetti dai ribelli mentre i cristiani sono stati attaccati, quindi c’è il rischio che cresca la tensione interreligiosa. Come a Garga.
Cos’è successo a Garga?
Dei disperati che non ne possono più di violenze e furti si sono ribellati e hanno ucciso alcuni musulmani e alcuni ribelli della zona, ricca di miniere d’oro e quindi molto controllata dai Seleka, che sono qui solo per rubare. I ribelli si sono poi vendicati e secondo testimoni che ho sentito hanno ucciso almeno 40 persone, ma forse le vittime arrivano a 100. Purtroppo i Seleka sono filo-musulmani e quando devono vendicarsi colpiscono soprattutto i cristiani. Ma questo succede dappertutto.
Ci sono stati scontri anche a Herba.
Sì, la cosa positiva è che lì non ci sono scontri settari. È accaduto che un allevatore, che si è unito ai ribelli, è entrato nel villaggio e ha preteso soldi da un giovane, che non gli doveva niente. Il giovane è stato ucciso, la gente del posto ha protestato e in cambio i ribelli hanno ferito due persone, derubato le case del villaggio e poi ne hanno bruciate duecento. Su un totale di circa trecento case.
È vero che i cittadini hanno formato dei gruppi di auto-difesa?
Sì, c’è qualcosa ma sono pochissimi. Questi ribelli dovrebbero preoccuparsi perché la gente non ne può più, se fossero intelligenti si darebbero una calmata ma non capiscono niente e continuano a rapire le persone, torturarle e derubarle. La settimana scorsa si è verificato uno dei casi più gravi proprio a Bozoum, dove mi trovo io.
Può raccontare cosa è accaduto?
Un certo Assan ha accusato Yatere Patrick, un ventenne che di lavoro ripara moto, di avergli rubato la moto. L’uomo ha fatto intervenire la Seleka, che ha arrestato Patrick e i suoi due fratelli e li ha imprigionati dal 29 settembre fino al 6 ottobre. In questa settimana sono stati torturati (vedi foto a fianco), legati e picchiati. Uno di loro ora non muove più il braccio sinistro. Per essere liberati hanno dovuto pagare 150 euro. Poi si è scoperto che la moto l’aveva rubata qualcun altro. Il problema è che i ribelli non sono controllabili.
Il governo non riesce a fare niente?
No, è assolutamente inadeguato, non hanno nessun contatto con la realtà. Quando mi hanno sparato a Bangui, sono andato a incontrare il ministro della Sicurezza e questo, invece di scusarsi per il comportamento dei ribelli, mi ha accusato di averli provocati. La gente che è in questo governo vuole solo sbarcare il lunario e passa da un governo all’altro per guadagnare soldi.
Le chiese e le diocesi vengono ancora assaltate?
Nell’ultimo mese ci sono stati due attacchi. Ora invece niente. La situazione però resta fragile anche se qualcuno dei ribelli inizia a capire che prima o poi la storia girerà in un altro senso e che quindi è meglio se se ne vanno.
@LeoneGrotti
centrafrica
Leggi di Più: Centrafrica, saccheggi e torture dai ribelli Seleka | Tempi.it
Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook

[93] yes i am universal brotherhood– Egypt have heard, as the Turks have said: “Armenians” is the word of a grass!”Of all Muslims? You were been the only one who was not capable of doing the genocide of Christians: namely, that is dirty work, that Muhammad said to do to you! Now, those guys of the Copts? they are not guilty, if you’re gay, and if they have survived: to 1400 years of: massacres: rapes, kidnappings, robberies: abuse: violence: and all atrocities!
@187AUDIOHOSTEM 666 io ho imparato a riconoscere, il cranio del tuo teschio, da quello di tutti gli altri, lol. infatti, quando, io scendo all’inferno, a cercare quel traditore, codardo di satana?, poi, ti riconosco sempre, in mezzo a tutti gli altri zombies! lol. e, che c’è, cosa sono tutti questi musoni tristi? quì, ci vuole un poco di allegria! vi immaginate un salafita, un ateo, o un fariseo, usuraio, che, proprio lui, lui diventa, Unius REI? lol. coraggio, non fatemi vedere, tutti quei musoni tristi

[94] Iran’s nuclear programme ‘distracting’ world from rights abuses. Published: November 08, 2013.. Nobel winner Shirin Ebadi calls EU, US to focus on minorities’ plight.. An Iranian Nobel Prize-winner has warned EU and US officials that Iran’s nuclear programme is distracting them from addressing the country’s human rights abuses.
Shirin Ebadi, now living in the UK, has asked the West to rethink its sanctions, saying that rather than curbing Iran’s nuclear ambitions, they are affecting the lives of ordinary citizens, many of whom have become “very poor”.
Long-term sanctions against Iran are likely to be reviewed in the light of current negotiations in Geneva between Iran and the P5+1 (US, Russia, China, the UK, France and Germany).
President Obama told NBC News: “The US confirmed some sanctions relief was being offered in return for concrete, verifiable measures. We can provide them some very modest relief [from sanctions], but keeping the sanctions architecture in place.”
Ebadi, speaking at a Nobel Laureates’ conference in Poland on Oct 21, ahead of today’s Geneva talks, said she was disappointed with new President Hassan Rouhani’s lack of response to human rights abuses in the country, saying that more people had been executed since his election in June than during the same period last year under former President Mahmoud Ahmadinejad.
“Unfortunately the world focuses on nuclear energy more than human rights and does not pay attention to the situation of violations of human rights in Iran,” she said. “And this is why the human rights conditions are worsening in Iran.”
She added that religious and ethnic minorities continue to be persecuted.
Alireza Miryousefi, spokesman for Iran’s UN mission, said his country had entered a “new stage of democracy” under Rouhani, following “free, fair, transparent and democratic” elections.
He added that Rouhani has appointed a special assistant on minority affairs Ali Younesi to ensure ethnic and religious minorities are protected.
Younesi recently expressed disappointment and concern over the recent executions, saying they had been carried out by “extremists”.
Earlier this week, a Christian jailed for 10 years was set free after serving three months of his sentence.
However, the previous week a group of four Christians lost their own appeals against jail terms for the same charge of attendance of a “house church”, labelled an “anti-security organisation”.
Meanwhile Saeed Abedini, an Iranian-born US citizen and pastor serving eight years in prison for missionary work, has been transferred from Tehran’s Evin Prison to Rajai Shahr Prison in nearby Karaj.
Reports suggest the conditions at the Karaj prison are very poor and that he has been transferred to a ward in which Iran’s most violent prisoners are held.
“Going to Karaj is a severe punishment,” said a Dutch diplomat in Tehran in 2005. “In Rajaï Shahr, political prisoners have to share cells with dangerous criminals like murderers, rapists and drug addicts who don’t hesitate to attack their cell mates. They have nothing to lose: many of them are condemned to death anyway. Murders or unexplained deaths are a regular occurrence.”
The family found out about the move only on arrival for a weekly visit to Evin – and were then told that Abedini cannot have visitors in Karaj.
Share on facebookShare on twitterShare on google_plusone_shareShare on redditMore Sharing Services4

[95] [è evidente, i massoni europei, stanno giocando, una partita molto sporca contro, la Russia, su indicazione, dei farisei anglo-americani.. e l’obiettivo può essere, soltanto, quello di ferire la Russia e di spingerla, ad un conflitto mondiale nucleare! ] cessazione dall’Ucraina degli acquisti di gas russo può portare interruzioni di transit in Europa durante l’inverno, ritiene il vicedirettore generale del Fondo della sicurezza nazionale energetica Aleksej Grivach. Lunedì è stato reso noto che l’Ucraina da alcuni giorni non acquista gas da Gazprom .
“Evidentemente ora che usano il gas dei depositi sotterranei. Finché fa caldo questo trucco risulta possibile, ma crea rischi supplementari per garantire il transit quando farà freddo”, ha detto Grinvach. –ANSWER — VERGOGNA, politici della UCRAINA, VErGOGNA! InCOMINCIA A PAGARE I TUOI DEBITI ALLA RUSSIA, PERCHÉ, UN TRADITORE COmE TE, MERITA LA PENA DI MORTE!

[97] il Fondo Monetario Internazionale sono degli avvoltoi, Illuminati, farisei.. per sopravvivere, bisogna trovare percorsi alternati, come riconquistare, la proprio sovranità monetaria. per esempio! L’Irlanda rinuncerà ai prestiti della UE e del FMI.. Redazione Online
13.10.2013, 15:21 Collage: La Voce della Russia. Le autorità irlandesi hanno dichiarato che Dublino diventerà il primo Stato dell’eurozona colpito dalla crisi finanziaria ad uscire dal programma di prestiti internazionali del FMI e della UE. Si verificherà nel mese di dicembre di quest’anno, ha dichiarato il primo ministro irlandese Enda Kenny durante il congresso del suo partito Fine Gael. L’Irlanda cercherà i fondi nei mercati finanziari internazionali, piuttosto che ricevere gli 85 miliardi di euro stanziati dalla UE e dal FMI. L’Irlanda aveva chiesto aiuto alla fine del 2010, dopo che l’economia era entrata in una dura fase di recessione.

Commenti, Politica, USA, Nel mondo, Spionaggio, ONU
 
Mr Universal Metafisico
 sistema massonico, anglo-americano di tedeschi e francesi satanist
 
[98] la Russia con la sua onestà sta troppo rompendo in cazzo.. quindi, è inevitabile che, sarà punita, dal sistema massonico, anglo-americano di tedeschi e francesi satanisti! — [[ Datagate, USA: “non puoi vincere, comanda” — 12.11.2013, Washington, protagonista assoluto del datagate, parteciperà alla discussione della risoluzione ONU contro lo spionaggio. E’ stato confermato dal Dipartimento di Stato. Il documento, che chiede di metter fine allo spionaggio elettronico, è stato recentemente presentato alle Nazioni Unite dal Brasile e dalla Germania.
In Russia credono che sia possibile preparare una risoluzione con cui lavorare. L’ONU può far perdere agli Stati Uniti il vizio di spiare il mondo? Porre fine allo spionaggio elettronico su internet e diffondere il diritto al rispetto della riservatezza e della privacy: sono i temi principali della bozza di risoluzione. Insieme con la Germania ed il Brasile, altri 10 Paesi si sono detti pronti a diventare coautori del documento: Austria, Bolivia, Indonesia, Corea, Liechtenstein, Perù, Uruguay, Francia, Svizzera ed Ecuador. In seguito anche gli Stati Uniti, protagonisti dello scandalo intercettazioni, hanno confermato la loro volontà a partecipare alla discussione.
Naturalmente a questo spettacolo non imbroglia nessuno. Dalle rivelazioni di Edward Snowden, da cui è scoppiato lo scandalo, risulta che nelle capitali europee si era a conoscenza del programma di spionaggio condotto dalla NSA. Alcuni addirittura collaboravano con l’intelligence USA. Ma ora hanno bisogno di salvare la faccia, nota il professore di Scienze Politiche Applicate dell’Università di Finanza Evgenij Vojko:
La Germania ha un ruolo chiave in Europa e nel mondo. Naturalmente questo tipo di attacco all’indipendenza in materia di informazione provoca dispiacere all’élite tedesca. Gli Stati Uniti invadono la posizione solida della Germania, il suo ruolo di guida di primo piano, lo scandalo scoppiato mina il rispetto del sistema di sicurezza tedesco. Qui il problema non è tanto un danno grave per l’economia o il sistema politico, ma piuttosto duro colpo all’immagine del Paese.
Tra l’altro il fatto che gli Stati Uniti si siano affrettati ad aderire al “movimento contro le spie” non è sorprendente, ritiene il membro del Consiglio della Federazione della Russia (il Senato) Ruslan Gattarov:
Per quanto riguarda la risoluzione è significativo che i primi a firmarla siano stati gli Stati Uniti e la Germania. C’è un famoso detto: “Non puoi vincere, comanda.” Vogliono insabbiare il problema emerso grazie a Snowden: lo smascheramento dello spionaggio da parte degli Stati Uniti nel mondo intero, compresi i suoi alleati, come pure dagli alleati sui propri cittadini. Gli europei spiano i propri concittadini e poi trasferiscono le informazioni agli americani. E’ una palese violazione della Carta dei Diritti dell’Uomo, delle Costituzioni di questi Paesi, delle leggi sulla privacy. La risoluzione è un tentativo dell’Europa e degli USA per salvarsi la faccia, per mostrare ai propri concittadini di essere contro lo spionaggio.
Tuttavia la Russia ha già annunciato i suoi piani per prendere parte alla discussione del documento. Secondo l’ambasciatore russo all’ONU Vitaly Churkin, l’iniziativa rappresenta gli interessi di Mosca. Ma non è ancora stata presa la decisione su una possibile collaborazione per la stesura della risoluzione. Dopo tutto non è chiaro se ci saranno proposte concrete su come affrontare lo spionaggio elettronico o le ennesime “dichiarazione di intenti”.
Le risoluzioni dell’ONU sono di natura consultiva, pertanto non sono obbligatoriamente applicabili. Per quanto riguarda Washington, da tempo non solo ha cessato di considerare le raccomandazione delle Nazioni Unite, ma anche le norme fondamentali del diritto internazionale. I media tedeschi, commentando il datagate, notano: lo spionaggio sul cancelliere e sugli altri capi di Stato alleati meglio che mai si inserisce nel quadro che si osserva negli Stati Uniti da molto tempo: quando si tratta di minacce reali o illusorie per la sicurezza o gli interessi nazionali, Washington non riconosce né amici né nemici, né morale, né legge.

Commenti, Politica, USA, Nel mondo, Spionaggio, ONUultima modifica: 2013-11-14T20:40:54+00:00da unius-rei
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento